menu
La Redazione consiglia:
› NASF

Focus on

 
///

ESECRANDA 2017 I VINCITORI

19/11/2017 -

Vince il premio Esecranda 2017 il racconto “La  fine è altrove” di Aristide Capuzzo, un’opera che incarna perfettamente il senso di weird e horror tanto caro allo stesso (premio).
Una vicenda narrata in terza persona, ma che vede il protagonista, Iared, ultimo sopravvissuto a una distopica apocalisse, condurre il lettore attraverso il suo punto di vista, girovagando per una città inghiottita dalla “voragine”. Alla ricerca del perché e del come, fugge da un destino già segnato, in perenne caccia del senso della vita.


Al secondo posto “La cucina aromatica di mamma testa di moro”, di Sonia Secchi, liberamente ispirato ai dipinti della surrealista Leonora Carrington (vi invito a cercare): l’autrice ci immerge nei segreti della famiglia Abascal, prima dell’arrivo di una “strana” domestica.


Al terzo posto “Il tesoro nel castello” di Alessio del Debbio, una prova magistrale, dalle tinte cupe e fantasy, ambientato in una toscana medievale sospesa in un’aura leggendaria.


Di seguito l’elenco completo dei racconti scelti per l’antologia:


1 La  fine è altrove di Aristide Capuzzo
2 La cucina aromatica di mamma testa di moro di Sonia Secchi
3 Il tesoro nel castello di Alessio del Debbio
4 Coloured Inferno di Raul Londra
5 L’anello infranto di Giorgio Smojver
6 Patmos di Michele Pagliara
7 Il guardiano di Gaetano Russo
8 Cuori di sale di Umberto Pasqui
9 La buca del grasso di Nelson Nazzicari
10 Brama di Simone Volponi


La mano di Massimiliano Malerba
In nomine patris di Paolo Bruni
La profezia di Ezechiele di Michele Piccolino
Il pensionato di Nicola Pasa
Itturu di Giulio Chiesa
Il giorno in cui il signor Oud ruppe il suo violino di Valeria Nisi
Demiurgo di Simone Farè
Martina Wurtz di Stefano Moscatelli
Ghostwriter di Ester Maurizi
Scatole di David Chance Fragale
Ordalia di Giuseppe Cerniglia
Pinocchio due punto zero di Ivo Ragazzini
Rintocchi di tenebra di Giuseppe Gallato
Il battito del male di Maria Benedetta Errigo
Jornada del muerto di Marco Bertoli
Il cucciolo di Manuela Maggi
La raccolta differenziata di Stefano Camossi
La nuova amica di Giulia di Stefano Cherici

È stata una scelta difficile. Questa la ragione principale dell’enorme latitanza che ci ha condotto fino alle porte di dicembre. La qualità dei racconti presentati, difatti, era molto elevata. In primis, tengo a ringraziare  tutti coloro che hanno partecipato, i selezionati e non.


Come accennato, i racconti presentati nell’antologia saranno ben 28: ovvero quelli che hanno raggiunto il punteggio migliore decretato dal comitato di lettura. La base del punteggio, vi ricordo, è dato dalla media aritmetica della somma delle valutazioni. Il punteggio stabilito da 1 a 5 per ogni opera, viene assegnato in base ai criteri di creatività, stile di scrittura, sintassi e coerenza di genere.


I racconti degli autori di seguito elencati invece, sono stati selezionati dalla redazione ed entreranno a far parte della versione digitale (pdf e kindle), perché sono storie che, sebbene a giudizio del comitato abbiano ottenuto un punteggio inferiore, dal nostro canto, meritano di essere lette:


Antonella Babbone, Carmine Cantile, Cesare Buttaboni, Cristiano Fighera, Davide Stocovaz, Elisabetta Tozzo, Enrico Teodorani, Francesca Sedda, Francesco Origliano, Isabella Scanziani, Laura Silvestri, Luca Mencarelli, Mario Pacchia Rotti, Norman Sgrò, Paolo Ponga, Ramsis Deif Bentivoglio, Salvatore Santamaria, Stefano Spataro, Vincenzo Barone Lumaga.


Abbiamo un’idea approssimativa delle dimensioni che occuperà l’antologia, quindi siamo propensi a immaginare fin da subito che potrebbe essere divisa in due tomi. Nel caso i 28 racconti scelti risultassero insufficienti, allora si potrebbe valutare qualche ripescaggio dall’edizione digitale.


Questa edizione presentava una chiara scissione, il premio Esecranda che predilige racconti horror/weird e la raccolta dedicata a Lovecraft. Di conseguenza vi segnaliamo che alcuni autori saranno contattati in questi giorni perché, a nostro giudizio, hanno presentato racconti decisamente più indicati per la pubblicazione nella seconda. Nonostante il bando sia chiaro, e mi auguro che tutti l’abbiate letto, alcuni autori hanno presentato opere per così dire ”sbilanciate”, dal chiaro stampo fantascientifico. In questo caso verrà applicata la regola cui sopra già menzionata, con invito ad aderire alla selezione scifi.


Concludo ricordandovi di partecipare al Premio Esescifi, giunto al suo primo lustro di vita. Per tutti i dettagli visitate il sito www.esescifi.com


Vi attendo numerosi per la pubblicazione dell’antologia illustrata Esecranda 2017.


Antonio Colombo Esescifi